Un divorzio facile ma che sia sicuro, si può?

Divorziare è considerato nell’immaginario comune come un processo lungo che quasi “ferma” la propria vita per anni. Ed in effetti, storicamente, questa immagine non è tanto lontana dalla realtà, visto che quando venne introdotto nel 1970 il divorzio richiedeva una previa separazione di 5 anni con il risultato che tutta la procedura poteva arrivare anche a 10 anni o più. È anche vero però che sono passati 50 anni da allora e che le cose sono notevolmente cambiate in meglio, permettendo oggi un divorzio relativamente semplice (sul piano legale, ovviamente).

La svolta è arrivata con la legge 55/2015 che ha introdotto il divorzio veloce (noto anche come divorzio breve). In realtà altre riforme erano già intervenute in passato riducendo la durata necessaria della separazione legale prima del divorzio, ma è con la legge del 2015 che l’Italia si è adeguata ai cambiamenti della società ed ha reso il divorzio non più quell’incubo giuridico che era prima. I tempi necessari  per divorzio adesso si sono ridotti, con la separazione che può durare dai 6 mesi ad un anno.

Di soli sei mesi è la durata della separazione in caso di accordo tra i coniugi, quella che si chiama separazione consensuale. Accordo tra i coniugi significa che le parti concordano su tutti gli aspetti inerenti alla separazione e si presentano in tribunale esclusivamente per la convalida dell’accordo.

Se non ci sono figli (o questi sono maggiorenni autosufficienti economicamente e capaci) e nell’accordo non sono coinvolti trasferimenti di beni sia mobili che immobili si potrà addirittura evitare il passaggio in tribunale e l’assistenza dell’avvocato, procedendo direttamente in Comune. In mancanza di accordo, e quindi di separazione giudiziale, invece, bisognerà attendere per il divorzio un  periodo di separazione di un anno.

Anche in questo caso, se non ci sono figli né trasferimenti mobiliari ovvero immobiliari si potrà procedere in Comune se vi è l’accordo tra i coniugi. Ad esclusione di quanto detto per il divorzio in comune, la disciplina della legge 55/2015 si applica anche alle coppie con figli minorenni, per cui è assolutamente possibile procedere con il divorzio breve con figli minorenni.

Se si sta affrontando questa delicata fase della vita, la cosa migliore è farsi affiancare da un avvocato di famiglia che possa quantomeno dare dei consigli su come muoversi. Tra l’altro in caso di separazione consensuale si può avere un unico avvocato per entrambi i coniugi, risparmiando notevolmente sui costi e garantendosi comunque l’alto livello di expertise dato dalla figura dell’esperto legale.

L’avvocato Sabrina D’Ascenzo, che copre come avvocato divorzista a Roma e tutto il Lazio, è pronta con il suo studio a mettere a disposizione tutta la sua esperienza e la sua conoscenza a disposizione delle coppie che stiano attraversando questo particolare e difficile momento.

Contattaci

Avv. Sabrina D'Ascenzo

Per maggiori informazioni compila questo modulo, ti contatteremo prima possibile

Accertarsi di inserire una email corretta altrimenti sarà per noi impossibile rispondere

Tel. 340 986 4432

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dal Lunedi al Venerdi
9:00 - 19:00

Dal Lunedi al Venerdi
9:00 - 19:00

Viale Giulio Cesare 62
00192 Roma zona Prati (RM)

Avvocato Sabrina D'Ascenzo - P.Iva: 11684851006 - Viale Giulio Cesare 62 - 00192 Roma zona Prati (RM)
Tel. +39 063701377 - Cell. 340 986 4432 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -