Divorzio con addebito

Mi chiamo Sabrina D'Ascenzo, sono un avvocato del Foro di Roma e mi occupo di tutela legale per la famiglia, in particolare di tutto ciò che riguarda i divorzi. Assisto le persone nelle cause di divorzio con addebito, congiunto o in sede di negoziazione assistita, con o senza figli. Offro consulenza e assistenza legale in materia di diritti e doveri dei figli minorenni e maggiorenni.

Avvocato per divorzio a Roma, con studio in zona Prati. Sono a disposizione per chiarimenti e assistenza.

Avvocato per Divorzio con addebito a Roma zona Prati: consulenza legale con l'avvocato Sabrina D'Ascenzo

Il divorzio con colpa o con addebito non è previsto dal nostro ordinamento giuridico, a prescindere dal fatto che si tratti di divorzio giudiziale o divorzio su domanda congiunta  (impropriamente noto come divorzio consensuale).

Piuttosto è prevista la diversa ipotesi di separazione con addebito.

La separazione non scioglie il vincolo coniugale, come il divorzio, ma determina una sorta di “pausa” del matrimonio, durante la quale taluni effetti del vincolo coniugale sono sospesi o attenuati.

L'articolo 143 del Codice Civile stabilisce che i coniugi hanno l'obbligo all’assistenza morale e materiale e di fedeltà reciproca, devono collaborare nell’interesse della famiglia, coabitare e contribuire ai bisogni della famiglia.

Ai sensi dell’art. 151 c.c., in sede di separazione giudiziale, il giudice dichiara, ove ne ricorrano le circostanze e ne sia richiesto, a quale dei coniugi sia addebitabile la separazione, in considerazione del suo comportamento contrario ai doveri che derivano dal matrimonio

Separazione con addebito: di cosa si tratta

Ma ora è giunto il momento di entrare nei particolari e scoprire cosa sia la separazione con addebito.

Si tratta di una forma di separazione con figli o senza figli, nella quale viene sanzionato il comportamento colpevole di uno dei coniugi.

Al fine dell’addebitabilità della separazione, è necessaria una violazione dei doveri coniugali, ad esempio del dovere di fedeltà o di assistenza materiale, ma tale circostanza non è sufficiente, essendo, anche, necessario che tale comportamento sia stato la causa della crisi coniugale.

Quando chiedere la separazione con addebito

L’addebito della separazione può essere richiesto solo in caso di separazione giudiziale.

In ipotesi di accordo tra i coniugi, e, dunque, di separazione consensuale, non è possibile prevedere l’addebito della separazione, e ciò sia nell’eventualità in cui si decida di ricorrere al giudice per l’omologazione dell’accordo sia nel caso in cui si utilizzi la procedura stragiudiziale della negoziazione assistita.

Quali sono gli effetti della separazione con addebito

Il coniuge cui sia stata addebitata la separazione perde il diritto all’assegno di mantenimento, previsto, per la separazione, dall’art. 156 c.c., salvo il diritto agli alimenti, in caso di bisogno.

Inoltre perde i diritti successori nei confronti del coniuge ed ha solo diritto ad un assegno vitalizio se al momento dell’apertura della successione godeva degli alimenti a carico del coniuge deceduto.

La violazione dei doveri coniugali può comportare anche il diritto al risarcimento danni, che è svincolato dalla pronuncia di addebito, in quanto non necessariamente l’addebito implica un risarcimento dei danni né la risarcibilità dei danni comporta l’addebitabilità della separazione, essendo diversi i presupposti.

Infatti, la violazione dei doveri tra coniugi implica il risarcimento del danno solamente se essa sia lesiva di un diritto costituzionalmente garantito (ad esempio, diritto alla salute, alla privacy….) a prescindere dalla circostanza che sia stato causa o meno della crisi coniugale.

La moglie, ad esempio, avrà diritto al risarcimento del danno cagionato dal marito, che, con il proprio tradimento, abbia determinato nel coniuge uno stato di depressione (danno alla salute), anche se la crisi coniugale era già in atto al tempo della relazione extraconiugale e la separazione non sia, dunque, addebitabile al marito.

Ha bisogno di un avvocato affidabile e professionale?

Ha bisogno di un avvocato affidabile e professionale?

L'avvocato Sabrina D'Ascenzo offre consulenza legale senza nessun impegno nell'ambito dei divorzi, delle separazioni, degli affidamenti, dei mantenimenti e nelle adozioni.

Non perdere altro tempo, contattaci subito!

Contattaci 063701377
 

CONSULENZA

Vuoi chiedere maggiori info?

Potrebbe interessarti anche

Eventi e convegni a cui ha partecipato l'avvocato Sabrina D'Ascenzo

Scuola di alta formazione specialistica avvocati in diritto delle persone, delle relazioni familiari e dei minorenni di Cammino in collaborazione con Scuola Superiore dell’Avvocatura - Fondazione del Consiglio Nazionale Forense e i Dipartimenti di Giurisprudenza delle Università di Roma Tre, Cassino - Lazio Meridionale.

Scuola Alta Formazione Specialistica Avvocati Diritto Persone 03
Scuola Alta Formazione Specialistica Avvocati Diritto Persone 02
Scuola Alta Formazione Specialistica Avvocati Diritto Persone 01

 

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.

Avv. Sabrina D'Ascenzo

Tel. +39 063701377
info@avvocatodirittofamigliaroma.it

Dal Lunedi al Venerdi

9:00 - 19:00

Viale Giulio Cesare 62

00192 Roma zona Prati (RM)

Avvocato Sabrina D'Ascenzo - P.Iva: 11684851006 - Viale Giulio Cesare 62 - 00192 Roma zona Prati (RM)
Tel. +39 063701377 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -